TRECENTO ACLISTI DI NUOVO INSIEME ALLA FESTA DELLE ACLI PROVINCIALI DI SASSARI

A San Lorenzo -fraz. Di Osilo-, nella naturale e suggestiva cornice della valle omonima, si è svolta domenica 26 luglio la Festa delle Acli provinciali di Sassari. Erano già molti anni che questa manifestazione non si svolgeva più. Se ne sentiva la mancanza e in tanti si chiedevano per quale motivo questa tradizione era stata interrotta. Come auspicato dall’Associazione culturale Badde lontana, sorta all’inizio dell’anno e affiliata alle Acli, la Festa delle Acli provinciali di Sassari ha ritrovato la passione necessaria per portare a compimento questa manifestazione nel migliore dei modi, soprattutto creando i presupposti per favorire una grande partecipazione. Così infatti è stato, forse superando anche le più ottimistiche previsioni.

Il promotore, ma anche l’anima e insieme il motore di questa Festa, porta il nome di Franceschino Dettori, dirigente delle Acli e anche socio fondatore dell’Associazione Badde lontana, che ha sede a San Lorenzo. In totale sintonia, e potendo contare sul patrocinio del Comune di Osilo, hanno fatto parte dell’organizzazione le Acli provinciali di Sassari, la Fap Acli provinciale di Sassari e infine Acli terra.

La Festa si è sviluppata nell’arco di una giornata, così articolata: al mattino, un convegno -coordinato da Massimo Sechi-, incentrato sulle politiche del lavoro, regionali e nazionali, nonché sulle proposte delle Acli sullo stesso tema. A fare gli onori di casa hanno provveduto il sindaco di Osilo Giovanni Ligios e il presidente dell’associazione Badde lontana Antonio Strinna. Sono quindi intervenuti gli ospiti: l’assessore al lavoro della Regione Sardegna Virginia Mura, il presidente delle Acli della Sardegna Fabio Meloni, il commissario delle Acli provinciali di Sassari Antonello Caria, il consigliere regionale ed ex presidente regionale delle Acli della Sardegna Valter Piscedda. Ha concluso i lavori il senatore Silvio Lai.

Durante il convegno sono state affrontate, da parte dei relatori, diversi aspetti e criticità riguardanti il lavoro e non solo, particolarmente attuali. Quello dei giovani, primariamente, a livello regionale e nel tessuto sociale del territorio. Ma anche il tema dello sviluppo -turistico e agricolo-, connesso alle nuove tecnologie informatiche, è stato preso in esame. Uno sviluppo che però non può essere disgiunto da quello demografico -ha sottolineato il senatore Lai-, sempre più preoccupante in Italia e in particolare in Sardegna, in tanti paesi e città che già appaiono avviati verso la decadenza proprio a causa della crescente denatalità e, di conseguenza, di una forte diminuzione delle risorse giovanili. Una crescente diminuzione che, in prospettiva, non può essere considerata che allarmante.

Immediatamente dopo il convegno, don Gavino Meloni -parroco di San Lorenzo e Santa Vittoria-, ha celebrato la Santa Messa.

Un ricco e tradizionale pranzo comunitario ha poi ulteriormente favorito l’incontro dei partecipanti alla manifestazione.

Il mulino comunale, nel pomeriggio, è stato trasformato in ufficio di assistenza e informazioni delle Acli di Sassari, i servizi disponibili -curati da Salvatore Sanna-, sono stati rivolti prevalentemente ai giovani.

Nel pomeriggio, come da programma, la Festa è stata allietata dalla esibizione all’aperto dei Makeba, un band composta da Giuseppe Fiori, Antonello Pintori e Giampaolo Ruggiu, con la partecipazione di Gigi Pintus.

La giornata si è conclusa con una gara di canto sardo a chitarra, alla quale hanno preso parte i cantadores Matteo Dore, Antonio Testoni, Antonio Mannu, Luca Cozzula e Venarino Doppiu; e il sonadore de chiterra Andrea Urgeghe. Al service: Massimo Satta.

E’ doveroso infine ricordare che la Festa delle Acli provinciali di Sassari è stata possibile grazie al generoso contributo di tanti circoli e amici aclisti. Intendiamo qui menzionarli e ringraziarli pubblicamente.

Tonino SANNA, Pozzomaggiore, circolo Cae. Giovanni PORCHEDDU, Sassari, circolo Su Ricreu.

Mario FIORI, Monti, circolo Sos mesureris. Pierino MURA, Sassari, circolo Latte Dolce.

Sebastiano CASCIONI, Tempio Pausania, circolo Tempio P. Gianni DETTORI, Sassari, circolo Cantadores.

Pietro Dore di Osilo. Antonio CARROGU di San Lorenzo. Gavino Ledda di Osilo.

Tomaso MANNU di Santa Vittoria. Roberto CHESSA di Osilo. Giuseppe GASPA di San Lorenzo.

Baingio COSSU di Osilo. Loredana PULINAS di San Lorenzo. Franco e Felice DETTORI di Osilo.

Salvatore e Giuliano LEDDA di Santa Vittoria. Elio NONNA di San Lorenzo.

Azienda Fratelli DORE di Osilo. Gianluca Chelo, Sassari. Panetterie Sanna, Pozzomaggiore.

VALLEDORIA Ortaggi. Quirico CASU di San Lorenzo. Salvatore TOLU di San Lorenzo.