PREMIO POESIA SARDA ACLI SARDEGNA – XXIX EDIZIONE

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

BANDO DI CONCORSO DELLA XXIX EDIZIONE DEL

PREMIO DI POESIA SARDA

DELLE ACLI DELLA SARDEGNA – 2017

Il Comitato Emigrazione e Immigrazione delle ACLI della Sardegna, settore FoIk e Cultura sarda, in collaborazione con le Presidenze Provinciali di Cagliari, Nuoro, Oristano e Sassari, bandisce il XXIX Concorso di Poesia sarda inedita (già Concorso Presidenza Provinciale ACLI Sassari).

IL CONCORSO SI ARTICOLA IN QUATTRO SEZIONI
Possono partecipare tutti i poeti sardi, anche non residenti in Sardegna. Le poesie, espresse nelle varianti della lingua sarda, incluse le parlate alloglotte di cui si richiede la traduzione in una delle principali varianti della lingua sarda, non devono superare i 50 versi. Sono esclusi dalla partecipazione i poeti che hanno vinto il Primo premio nell’edizione precedente, limitatamente alla Sezione nella quale sono stati premiati. Possono invece partecipare in una Sezione diversa.

SEZIONE A: poesia inedita in rima
“In memoria di Cicito Canu, dirigente ACLI”
Si concorre con una o due poesie in rima e metrica, a tema libero.

SEZIONE B: poesia inedita senza rima
“In memoria di Ignazio Marras, dirigente ACLI”
Si concorre con una o due poesie senza rima, a tema libero.

SEZIONE C (La sezione è suddivisa in due sottosezioni)
E): Riservata agli alunni della Scuola Elementare, anno scolastico 2016/2017.
M): Riservata agli alunni della Scuola Media inferiore, anno scolastico 2016/2017.
Sia gli alunni della scuola elementare che quelli della scuola media possono partecipare al concorso con una o due poesie, uno o due racconti o novelle che non superino le due cartelle dattiloscritte a spazio due. Si raccomanda ai concorrenti e agli insegnanti che curano il settore cultura sarda di attenersi alle norme di carattere generale previste dal Bando e di allegare in busta chiusa il certificato di frequenza, le generalità e il recapito completo dei concorrenti.

SEZIONE D: poesia inedita con tema prefissato.
“In memoria di Giuseppe Canu, dirigente ACLI”.
Sezione voluta dalla FAP ACLI della Sardegna.
Contanos de sa idda tua o de cussa chi pius t’aggradat.

Si concorre con una o due poesie in rima o senza rima. E’ ammessa la partecipazione a tutt’e quattro le sezioni, con il limite di 2 (due) opere per ciascuna sezione. Verrà premiata una sola opera dello stesso poeta. Le opere, chiaramente dattiloscritte, vanno spedite in 8 (otto) copie o fotocopie, per raccomandata, entro il 30 giugno 2017, al seguente indirizzo: COMITATO Reg.le  Emigrazione e Immigrazione ACLI c/o FAP ACLI Via Torres, 2/A 07100 SASSARI.
Per la data di spedizione farà fede il timbro postale. Le opere trasmesse devono essere inedite e mai premiate in altri concorsi. Tale clausola sussiste fino al momento della premiazione del concorso di cui al presente Bando. Le opere concorrenti devono essere completamente anonime o contrassegnate con un motto o uno pseudonimo. Tale motto o pseudonimo, le generalità, l’indirizzo ed eventuale numero telefonico, vanno scritti su foglio a parte, chiuso in busta non trasparente, da allegare alle poesie inviate.
Il Comitato per l’Emigrazione e Immigrazione e le Presidenze Provinciali delle ACLI si riservano tutti i diritti di trasmissione e pubblicazione delle opere premiate.La premiazione si svolgerà in una delle province sarde o presso sedi di emigrati sardi nel continente italiano o all’estero, che ne abbiano fatto richiesta.
Si è candidata ad ospitare la premiazione del Concorso di cui al presente Bando l’Amministrazione Comunale di OSILO (SS).
Gli autori premiati, menzionati o segnalati saranno avvisati per tempo a domicilio. Tutti i concorrenti sono invitati alla premiazione la cui data sarà comunicata tempestivamente dalla segreteria del Concorso tramite stampa o altro mezzo.
I vincitori sono pregati di leggere personalmente le loro opere in sede di premiazione e posare per le foto di rito. Premi e riconoscimenti dovranno essere ritirati dall’Autore o da persona autorizzata per iscritto dallo stesso. La Segreteria declina ogni responsabilità per la mancata consegna di premi e riconoscimenti.

Compongono la Giuria:
Antonio Strinna Presidente
Luciano Cuccuru Commissario
Bonaria Mazzone Commissario
Giampaolo Sardu Commissario
Gianfranco Strinna Commissario
Gianluca Chelo Segretario

Il Presidente delle Acli della Sardegna

Franco Marras

Il Responsabile del Concorso

Franceschino Dettori